mercoledì 24 giugno 2015

Alla Biennale RomArt 2015

Vedendo questo post vi chiederete come mai non abbia scritto subito dopo aver partecipato alla mostra. Ebbene, vi devo confessare che sono rimasta talmente delusa da non aver avuto più voglia neanche di dipingere! La mia non è solo una critica isolata,ma conversando con gli altri artisti presenti, ho potuto capire che la pensavano tutti come me.
La location era adatta ad un grande evento ma l'organizzazione non lo era, purtroppo!
Prendere in affitto uno stand o solamente presentare un'opera non aveva un costo così basso da non permettere che in ogni stand ci fosse almeno una presa di corrente dove attaccare un PC o semplicemente ricaricare un cellulare o ( richesta assurda?) disporre di un cestino dove gettare la carta anzichè tenerla nella borsa fino al termine della giornata!!
Sicuramente avrete notato che prima e durante la fiera dell'Oriente si sono visti molti cartelloni pubblicitari, è stata pubblicizzata in tv e sui giornali ma noi artisti non meritavamo di avere un pubblico, se non quello del passaparola fra amici e parenti! Nessun cartellone a Roma, nessuna pubblicità, solo un accenno su un giornale e sul sito Internet di RomArt. Il giorno 17, Domenica, ci si aspettava affluenza di pubblico ed invece guardando dall'ingresso questa era la visione :
Come potete vedere c'erano tre persone!! Siamo stati nei nostri stand dalle 10 alle 20, per tre giorni, a rigirarci i pollici! E,dulcis in fundo, nonostate fosse stato promesso il parcheggio gratuito agli espositori, abbiamo dovuto pagare nei giorni di mostra ,5 euro come chiunque! Poi stenderò un velo pietoso sulla premiazione !
Quando sarà il prossimo RomArt ??